L’EMILIA-ROMAGNA OPEN SARÀ ANCHE UN WTA 250
PARMA ACCOGLIE LE STELLE DEL TENNIS FEMMINILE
BONACCINI: “LA REGIONE CREDE NELLO SPORT”

 

Bologna, 23 aprile 2021 – Il grande tennis femminile sbarca a Parma. Da sabato 15 a sabato 22 maggio il Tennis Club Parma ospiterà l’Emilia-Romagna Open al femminile, nuovo torneo WTA 250 che precederà l’evento maschile (ATP 250) in programma la settimana successiva al Tennis Club President di Montechiarugolo. Non solo i campioni del massimo circuito mondiale, quindi: l’Emilia-Romagna aprirà le porte anche alle atlete che settimana dopo settimana competono in giro per il globo alla ricerca dei punti necessari per scalare il ranking WTA.

L’appuntamento tennistico più importante della regione diventa a tutti gli effetti un evento ‘combined’, facendo dell’Emilia-Romagna un punto di riferimento sempre più importante del tennis internazionale. Dopo un ricchissimo 2020, in cui Forlì, Montechiarugolo e Parma hanno ospitato tre prestigiosi appuntamenti del circuito ATP Challenger Tour, grazie alla consolidata collaborazione con MEF Tennis Events anche quest’anno i grandi tennisti faranno tappa in Emilia-Romagna. Torneo WTA 250, torneo ATP 250 e poi a giugno la seconda edizione del Challenger di Forlì, vinto la scorsa stagione da Lorenzo Musetti.

“Un tris vincente per l’Emilia-Romagna del tennis – dichiara il presidente della Regione Stefano Bonaccini -. Con questo nuovo torneo la nostra regione conferma la propria centralità anche in questa disciplina, con tre importanti appuntamenti nel 2021: oltre al torneo WTA 250 femminile e all’ATP 250 maschile a Parma, anche gli Internazionali di Tennis Città di Forlì, ATP Challenger 80 a giugno. Due novità e una conferma grazie alle quali vedremo cimentarsi sui nostri campi stelle del tennis mondiale. Un risultato che premia l’impegno della Regione per lo sport in tutte le sue espressioni. Oltre che uno strumento ormai universale di promozione del territorio, lo sport è passione, occasione di crescita e condivisione per i più giovani, ai quali può insegnare valori fondamentali. Investire nello sport vuol dire guardare con fiducia al futuro ed è quello che stiamo facendo, in attesa di poter tornare a riempire di pubblico gli impianti e ad esultare dal vivo come tifosi e appassionati, grazie a una campagna vaccinale che prosegue a pieno ritmo”.

La notizia dell’evento femminile giunge peraltro a pochi giorni dal trionfo della Nazionale capitanata da Tathiana Garbin contro la Romania, successo che garantisce alle azzurre il pass per i preliminari di Billie Jean King Cup. La giovane Elisabetta Cocciaretto e la talentuosa mancina Martina Trevisan, che l’anno scorso raggiunse i quarti del Roland Garros, hanno trascinato l’Italia ad una vittoria importantissima: dopo gli anni d’oro di Flavia Pennetta, Francesca Schiavone, Roberta Vinci, Karin Knapp e Sara Errani, il movimento italiano femminile cerca nelle sue giocatrici migliori il traino per tornare ai vertici del circuito WTA. Ed è proprio attraverso tornei come l’Emilia-Romagna Open che le azzurre, confrontandosi sul terreno amico con grandi tenniste provenienti da tutti i continenti, potranno trovare le condizioni ideali per esprimere tutte le proprie qualità. Con il trofeo nel mirino.

Condividi questo post su: